Nella simbologia antica la mela può essere interpretata come sinonimo di amore perciò donare una mela, protagonista di questa storia di solidarietà, rappresenta un gesto di affetto verso il prossimo.

Angeli in moto, fin dalla sua fondazione a fianco delle persone colpite da malattie degenerative, si schiera a favore della ricerca e anche quest’anno ha deciso di sostenere in prima linea l’iniziativa “La mela di AISM”. L’AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, come ogni anno infatti è presente in tantissime piazze italiane l’1, il 2 e il 4 ottobre, Giornata Nazionale del Dono.

Nello spirito di condivisione e solidarietà che caratterizza l’immagine del dono, emblema anche del donarsi agli altri, i volontari di Angeli in Moto hanno risposto in modo corale ma compatto alla manifestazione organizzata da AISM, essendosi attivate le sezioni di: Terni, Catanzaro, Udine, Pordenone, Gorizia e Trieste, Vicenza, Cremona, L’Aquila, Rieti, Montebuono, Bari, Bologna, Modena, Parma, Varese, Verona, Biella e Vercelli, Torino, Genova, Parma, Teramo, Pescara e Chieti, Reggio Calabria, Padova, Foggia, Milano e Venezia che da sola ha consegnato 2.500 confezioni.

Un richiamo travolgente che ha fatto sì che da nord a sud tutti si attrezzassero nel supporto e nella distribuzione operativa delle mele, dalla mobilitazione per effettuare le consegne, all’allestimento di veri e propri banchetti “alternativi” nei luoghi in cui AISM non è riuscita ad essere presente per la vendita ed il raccoglimento dei fondi a sostegno della ricerca, fino al supporto dei volontari presso i banchi AISM.

Secondo Maria Sara Feliciangeli, Presidente Nazionale di Angeli in moto “Anche quest’anno ci è sembrato un atto giusto e doveroso prendere parte attivamente come Associazione all’iniziativa promossa da AISM; l’aiuto di tanti, può fare la differenza per molti”.

Insieme, siamo più forti.