L’associazione di volontariato Angeli in moto, insieme a Papa Francesco, per portare avanti il suo messaggio di solidarietà verso i più deboli

Angeli In Moto, rappresentata dalla sua Presidentessa Maria Sara Feliciangeli con la delegata Valeria Masala, ieri in visita da Papa Francesco. Un incontro ricco di emozioni, per continuare determinati in direzione di chi ha più bisogno di sostegno.

Incontrare il Santo Padre lascia sempre il segno. Soprattutto la grazia del bene e della solidarietà costituiscono una visione del mondo.

Ieri, mercoledì 9 Febbraio, il Santo Padre Papa Francesco ha ricevuto la delegazione di Angeli in Moto. Un appuntamento particolarmente significativo in cui è stato difficile non farsi travolgere dalle emozioni.

Durante l’incontro il Santo Padre ha ricevuto una targa ricordo come ringraziamento per tutte le parole spese nei confronti del volontariato e perché il sostegno ai più deboli sia sempre posto in primo piano.

Per questo speciale incontro è stata scelta la nostra volontaria della sezione di Terni Valeria Masala.

Valeria, forte della sua sensibilità, è arrivata in serata a Roma, pronta per assolvere al suo importante incarico: rappresentare l’associazione. Ha stretto la mano, la mano al Papa e lo ha ringraziato per tutte le preghiere che rivolge verso tutti i volontari del mondo, trattenendo a stento un accenno di commozione.

Sua Santità ha poi incontrato la Presidentessa dell’associazione Maria Sara Feliciangeli che ha presentato Angeli In Moto. La dottoressa Maria Sara Feliciangeli ha rinnovato al Santo Padre la propria gratitudine per ogni messaggio di sostegno e supporto nei confronti dei volontari, dopo una stretta di mano, anche questa particolarmente toccante.

Ogni incontro con Papa Francesco produce sempre un effetto “galvanizzante”. Se ne esce puntualmente “trasformati”.

Vengono in mente le sue parole quando afferma: “Non dimentichiamo mai che il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore.”

Una giornata che gli Angeli in Moto non dimenticheranno. Quel “bravi” pronunciato da Papa Francesco e riportato a tutta l’associazione costituisce un motivo in più e non da poco per ritrovarsi ogni giorno, simbolicamente, con Papa Francesco in sella alle nostre motociclette, sulle strade del mondo a fare del bene. Come recita il nostro slogan, Insieme si va più lontano.

Grazie ancora Papa Francesco, sei il nostro “angelo”.

Daniele Del Moro