Progetto BUCAPP

L’Associazione Italiana Assistenza Consumatore Europeo, di seguito AIACE, è un’organizzazione senza fini di lucro.
L’obiettivo di AIACE è quello della difesa dei consumatori. Lo scopo, pertanto, è quello di difendere gli interessi dei soci e delle loro famiglie nei rapporti con fornitori di beni ed e di erogatori di servizi. AIACE vuole fornire ai soci e alle loro famiglie un servizio utile di informazione, consulenza, assistenza e tutela individuale e collettiva. Le risorse finanziare di AIACE sono costituite dalle quote associative e dai contributi derivanti dalla organizzazione di campagne di sensibilizzazione collettiva o dalle attività fornite ai soci.
Nell’ottica della tutela della salute del consumatore /cittadino, AIACE, ha ideato grazie all’ufficio programmazione e softwarista, interno e all’aiuto di volontari l’App Bucapp. Lo scopo dell’app è quello di mappare il territorio indicando con una semplice foto, le buche o le insidie stradali.
Ciò permetterà non soltanto di avere una mappa leggibile per tutti i cittadini, ma verrà notificata ogni singola segnalazione effettuata dall’utente/cittadino, agli enti proprietari, addetti al controllo e manutenzione delle strade.
Gli “Angeli in moto” appunto per il loro spirito di volontariato, ma soprattutto per il loro grande senso civico, saranno fondamentali nel nostro percorso di segnalazione e conseguentemente di tutela e salvaguardia della vita umana.

Di seguito una piccola guida di registrazione:

E’ importante, affinché, si possa tracciare con semplicità l’operato, di tutti i volontari dell’Associazione “Angeli in moto”, che subito dopo lo scarico dell’App Bucapp dal Play store del proprio cellulare, l’Associato di “Angeli in Moto” inserisca nella videata di richiesta del proprio nominativo il codice: 100- prima del proprio nome e cognome. ( es. 100-Mario Rossi).
L’inserimento di tale codice permette di individuare tutte le segnalazione che arriveranno ed attribuirli al volontario dell’Associazione stessa.

#inmotosenzavista

Tutto nasce dal desiderio del piccolo Simone, insignito dal presidente Mattarella del titolo di Alfiere, di fare un giro in moto. Simone è un bambino di 12 anni ipovedente che si è reso testimone presso i suoi coetanei e non solo del grande valore dell’inclusione e di come la differenza possa diventare una ricchezza.
Angeli in Moto ha colto subito la richiesta di Simone e, complice una grande Enza, segretaria dell’Unione Italiana Ciechi di Viterbo, si è organizzato un evento incredibile dove bel 15 non vedenti hanno preso parte insieme a Simone ed oltre 25 motociclisti tra accompagnatori e staff di supporto hanno resto l’evento unico.

Angeli in Moto distribuiscono pacchi aiuto

“abbiamo raccolto immediatamente, su segnalazione del presidente di zona Orazio Raciti la richiesta della San Michele Arcangelo, perché aggregazioni spontanee come la nostra, che ci vedono sportivi ed amatori delle due ruote, possano fare rete attiva nel sociale per iniziative così importanti, come la distribuzione di prodotti del Banco Alimentare Sicilia, un connubio sociale ed amatoriale che ci vede impegnati in qualcosa di realmente concreto. “Fiorenza Carbone Responsabile della segreteria Angeli in Moto Ragusa.

L'AQUILA - Non si ferma la solidarietà in tempi di Covid.

Il gruppo di volontari “Angeli in moto” dell’Aquila, già protagonista delle consegne dei vaccini ai centri vaccinali del territorio – porterà i flaconi di vaccini ai medici di medicina generale dei Nuclei di Cure Primarie dell’Aquila al centro commerciale Agorà per il Gruppo “San Salvatore”, in via Aldo Moro per il “Movimento Medicina’, in via Avezzano per il “Gruppo Collemaggio” ed in via Cardinale Mazzarino per i “Medici Riuniti”; poi, i centauri raggiungeranno il Poliambulatorio distrettuale di Montereale (L’Aquila).